fedelegeri

Gentili lettori, innanzitutto buon anno!

E' iniziato il 2011 con un'atmosfera molto particolare in casa Jaguar. Il 2 gennaio infatti, la squadra di Mazzei ha perso la possibilità di avvicinarsi alla vetta andando a perdere con un secco 4 a 0 a casa Paterno, che non ha bisogno di commenti. In realtà qualcosa di buono la squadra aveva evidenziato nella prima frazione di gioco, ma poi il nervosismo ha avuto la meglio e l'espulsione di Desprini e Salvati ha compromesso il recupero e ha finito di agevolare il compito di Mercogliano e company. La strigliata societaria del dopo-partita è comunque servita, visto che nell'anticipo della Befana, con lo stesso risultato i giallorossi fra le mura amiche hanno liquidato il malcapitato Trasacco. I gol portano la firma di un ritrovato...

Di Gianfilippo, di Bove, di Lancia e di Geri Fedele (nella foto) dopo una strepitosa sgroppata al 90esimo. In mezzo un primo tempo intermittente, che ha visto pure un palo di Bove fra i locali e uno di Montanaro per gli ospiti e una ripresa travolgente che la Jaguar ha dominato, forte anche del vantaggio numerico accordato dall'arbitro con l'espulsione di Campania prima dell'intervallo. Al momento il distacco dalla vetta è di 6 punti in attesa del big-match di domenica che vedrà di fronte al Dei Marsi la capolista contro i biancoverdi del neo arrivato Antonio Mancinelli. Tornando a noi e senza troppi conti matematici, la Jaguar sta disputando un campionato altalenante che garantisce comunque i play-off e che è ancora, soprattutto, aperto ad ogni situazione. L'attuale podio è a nostro avviso quello fra cui uscirà la vincente di questo girone, con un Avezzano che diventa forse la favorita on l'acquisto pure di Iommetti e che vincendo domenica potrebbe davvero riaprire il discorso "Promozione". In caso contrario sarà molto difficile agguantare i cugini del Paterno, che ancora non conoscono la parola sconfitta. La Jaguar sembra comunque aver ripreso la propria identità, quella di una squadra composta di ottimi elementi e dove ancora una volta, per il quinto anno di fila, manca forse il carattere, manca la cattiveria, non intesa come il nervosismo evidenziato a Paterno, ma come la determinazione di mettere dentro le diverse occasioni fornite ai nostri attaccanti. In partite come quella casalinga con la Fucense, tali sprechi non hanno avuto fortunatamente il peso nell'economia della gara, ma negli scontri diretti, sta diventando la croce della società. E' tornato il sereno nei cieli luchesi, ma il cammino di questo campionato è davvero tortuoso e sinceramente sentire la parola play-off per l'ennesima volta, mette paura un pò a tutti... E allora gli atleti, la società e i tifosi hanno il dovere di restare compatti, di evitare polemiche o critiche in un momento come questo che tutto sommato, è aperto ad ogni evenienza e conti alla mano, conferisce alla Jaguar ancora la possibilità di giungere in vetta. E agli avversari che possono (e devono giustamente) criticarci, beh basta ricordare che "è meglio essere attaccati che passare inosservati..." Forza jaguar e buon 2011!

 

Commenti

E' necessaria la registrazione per poter postare un commento.

Ultimo aggiornamento (Sabato 08 Gennaio 2011 22:35)

 
Cerca nel sito
Guarda il video
video3
Chi è online
 7 visitatori online
Banner
Banner