C'è voluto un campionato intero per decidere questo vibrante girone A di Prima Categoria: alla fine dopo novanta minuti combattutissimi, l'ha spuntata l'Avezzano Foce Nuova che con il pareggio di ieri a Paterno ha mantenuto invariato il distacco acquisito precedentemente sui cugini secondi della griglia.

I gol che hanno deciso la gara sono stati messi a segno da Antonio Mancinelli dopo soli quattro minuti e da Di Girolamo al ventottesimo della ripresa con gli ospiti in dieci per l'espulsione di Damiani. Il gol del bomber avezzanese ha inoltre consentito a quest'ultimo di vincere la classifica marcatori, staccando di un centro i rivali Antonio Mercogliano (ieri a secco) e Federico Gabriele, autore di una doppietta e i cui gol hanno sicuramente regalato la salvezza diretta al San Gregorio.

In zona play off dunque accedono i giallorossi della Jaguar che se la vedranno sabato mattina fra le mura amiche contro il Tagliacozzo di Giannini. L'altro spareggio vedrà invece scontrarsi il Paterno di Ottavio Danese e l'Aquilana, quinta forza del torneo. Nelle zone basse, il Pizzoli giocherà l'andata dei play out a domicilio contro il Villa San Sebastiano, mentre a Celano sarà di scena il derby fra la Sportland e la Fucense. La giornata ha registrato il record di pareggi (ben cinque) e nessuna vittoria esterna. Ventidue le reti in totale, con quattordici realizzazioni interne e otto messe a segno dagli ospiti....

Quest'ultima rassegna del campionato di Prima non può che essere dedicata all'Avezzano Foce Nuova, la società, che nonostante l'errore nel tesseramento di Fegatilli prima della gara di Pizzoli che decretò per gli uomini di Cotturone una penalità di tre punti e che sembrava pesare come un macigno nella classifica degli stessi, è comunque riuscita a risalire la china e a battere al fotofinish i cugini del Paterno. Gli auguri della redazione vanno allora a tutti gli atleti della società di "Pucetta", alla voglia di calcio del sempreverde capitano Innocenzo Maggiore, all'oculata e azzeccata campagna acquisti invernale che ha portato Iommetti e soprattutto Mancinelli a trasferirsi in casacca bianco verde, alla bravura tecnica di Giovanni Capaldi e Fabio Salvatore e alla tifoseria che ieri in massa ha seguito i propri beniamini a Paterno dando vita ad uno spettacolo degno di palcoscenici superiori. E non possiamo inoltre che stringere la mano ai secondi arrivati uomini di Mercogliano, senza i quali questo campionato non avrebbe dato vita alle emozioni vissute dai nostri lettori.

E allora bravi a tutti, vinti e vincitori!

 

Per ciò che concerne le restanti squadre, un elogio particolare al cammino del San Gregorio, penultimo con quattordici punti fino alla quinta di ritorno e capace di inanellarne ventidue nelle restanti dieci e di raggiungere la salvezza diretta conclusa ieri con la vittoria sulla Sportland (doppio Gabriele e per gli ospiti Pacchiarotta).

 

Ininfluente la tripletta dell'Oratoriana sul fanalino Cagnano, squadra retrocessa a cui vanno gli auguri di un pronto ritorno in Prima e del Pizzoli che con due reti dei fratelli Raffaele e Alessandro D'Alfonso ha ieri avuto una vampata d'orgoglio sulla Virtus ormai salva e che fa ben sperare gli aquilani in vista dei play out di domenica prossima.

 

Un plauso particolare all'Aquilana, la società nata dopo il sisma del 6 aprile e che ha dimostrato come la voglia di rimettersi in gioco è superiore ad ogni tragico evento, centrando la quinta posizione e dunque l'accesso ai play off. Per la cronaca ieri nel 2-2 contro il San Pelino, i gol degli uomini di Panepucci sono stati messo a segno da Volpe e Iannella, ma forse ormai i marcatori contano ben poco in una stagione che ha decretato il miglior goleador e dove resta da assegnare solo la squadra che raggiungerà l'Avezzano in Promozione e le due che seguiranno il Cagnano in seconda categoria.

 

A proposito di spareggi, il Tagliacozzo ha confermato la quarta posizione ieri, pareggiando per 1-1 nel derbissimo col Villa San Sebastiano (Emiliani per i locali) e mostrando ancora una volta la vena realizzativa del bomber Sergio Idrofano, audacia che potrebbe essere l'arma in più per gli uomini di Giannini in vista dello spareggio di sabato presso il comunale di Luco. La cabala sembra favorire i suddetti, visto che la Jaguar ha incontrato i biancoverdi per ben quattro volte quest'anno, fra coppa e campionato, riportando due sconfitte e altrettanti pareggi. Ma i play off non rispondono ad alcuna legge matematica e i giallorossi di Mazzei ne sanno qualcosa visto che ormai sono ben cinque gli anni di fila in cui si posizionano secondi e in cui perdono la finalissima regionale per l'accesso in Promozione. Ottima comunque la condizione del capitano luchese Massimiliano Bove (nella foto) che ieri ha raggiunto quota 13 reti nel pareggio a Trasacco contro la Fucense (Aureli per gli ospiti).

 

Concludiamo infine con la squadra a nostro avviso più spettacolare e divertente, la Vallelonga di Rivo, che anche ieri ha evidenziato le qualità messe in mostra per tutto il campionato di squadra da "over" nel 2-2 col Balsorano (doppio Palumbo e doppio Giorgi). I 58 gol fatti, i 56 subiti e i quattordici marcatori diversi andati a segno, hanno non poco complicato il cammino degli uomini di capitan Principe ma hanno pure dato vita a emozioni non indifferenti e che sicuramente il grande presidente Lippa, scomparso prematuramente qualche mese fa e artefice della fusione fra Collelongo e Villavallelonga, avrebbe sicuramente apprezzato.

 

Abbiamo citato il Balsorano e non possiamo non elogiare Andreetti, il mister che ha portato la squadra dalla zona salvezza a quella play off, chimera purtroppo di poco mancata e che comunque ci porta a congratularci con i biancoblu della Valle Roveto e in particolare con Giorgi, giovane che sta destando l'attenzione di molti visualizzatori e che ha messo la doppia firma anche ieri a conclusione di un campionato strepitoso.

 

E allora non ci resta che salutarci, aspettando gli spareggi di domenica prossima che non metteranno la parola "end" a questo campionato ma che quanto meno vorranno dire "zona Cesarini"...

 

Foce Nuova Avezzano in Promozione. Paterno, Jaguar, Tagliacozzo e Aquilana ai play off.

Cagnano retrocessa in seconda categoria. Pizzoli, Sportland, Fucense e Villa San Sebastiano ai play out.

 

SPAREGGI PLAY OFF E PLAY OUT: domenica 8 maggio ore 16:30.

 

SPAREGGIO PLAY OFF

STADIO COMUNALE DI PATERNO

PATERNO

AQUILANA

 

 

* SPAREGGIO PLAY OFF

STADIO COMUNALE DI LUCO DEI MARSI *

JAGUAR LUCO

TAGLIACOZZO

 

 

SPAREGGIO PLAY OUT (andata)

STADIO BONALDI DI CELANO

SPORTLAND CELANO

FUCENSE TRASACCO

 

 

SPAREGGIO PLAY OUT (andata)

STADIO COMUNALE DI PIZZOLI

PIZZOLI

VILLA SAN SEBASTIANO

 

Buona settimana a tutti!

"Tratto da Abruzzo calcio dilettanti del 2 maggio 2011"

Commenti

E' necessaria la registrazione per poter postare un commento.

Ultimo aggiornamento (Mercoledì 04 Maggio 2011 12:57)

 
Cerca nel sito
Guarda il video
video3
Chi è online
 9 visitatori online
Banner
Banner