Saranno Paterno e Jaguar, nel girone A di prima categoria, le squadre che si contenderanno la possibilità di proseguire il cammino verso gli spareggi regionali. Domenica scorsa infatti, entrambe con i pareggi riportati, hanno potuto usufruire del vantaggio della miglior posizione acquisito nella classifica generale. Dunque i protagonisti dei play-off, Ottavio Danese per la prima menzionata, autore del colpo di testa che ha sbloccato il risultato contro l'Aquilana e Massimiliano Bove per i giallorossi luchesi, artefice della doppietta che ha permesso il 2 a 2 finale contro il Tagliacozzo, si ritroveranno avversari domenica prossima presso lo stadio "Dei Marsi" di Avezzano, dopo che per diversi anni in passato hanno collaborato per la causa "Angizia Luco". Anche in questo caso, il pareggio premierebbe la miglior posizione in classifica, ma rispetto a domenica scorsa saranno 120 i minuti a disposizione della Jaguar per scardinare la retroguardia degli uomini di Mercogliano...

Riguardo le gare succitate, il Paterno ha dovuto faticare meno del previsto, dato che il vantaggio di Danese ha consentito ai locali di giocare sul velluto e di concedere solo in finale di gara il gol del pareggio agli ospiti. A proposito dell'Aquilana, vanno comunque riconosciuti i meriti agli sforzi societari di Panepucci e company, per un progetto che siamo certi in futuro assumerà le dovute certezze. A loro dunque il grazie per lo spettacolo offerto in quest'annata coi gol di Lorenzo Altobelli, con i pareggi che hanno fermato spesso le grandi e il rammarico per le molte, forse troppe, partite esterne perse senza il giusto mordente, unico neo di una squadra che a noi comunque ha fatto un'ottima impressione.

E per proseguire con i giusti elogi, una nota di merito va sicuramente all'altra uscita di scena, quella del Tagliacozzo di Corrado Giannini che domenica solo con un discusso calcio di rigore ha dovuto arrendersi ai giallorossi di Mazzei, una squadra che più di tutte ci ha dato la sensazione di giocare a calcio, un'armata costruita su grandi fraseggi e sulle ottime individualità del calibro di Sergio Idrofano e Gianluca D'Ortenzio. Proprio quest'ultimo ha dato prova di avere ancora le armi affilate ribaltando momentaneamente il vantaggio locale, con la sua personale doppietta e con i propri compagni in dieci per l'espulsione del portiere Colella. E allora una stretta di mano della redazione va fatta al presidente Montelisciani e a quanti hanno collaborato con lui per il progetto biancoverde.

Torniamo però sulle vincenti e non possiamo non soffermarci sul ruolino della Jaguar degli ultimi cinque anni: i tifosi ormai sono rassegnati da tempo a soffrire da settembre a giugno visto che i luchesi accedono ancora una volta alla finale del girone. Quello che manca alla squadra sta diventando davvero un caso: senza sminuire i meriti altrui, a volte la sfortuna, a volte la mancanza di un pizzico di malizia davanti la porta, resta comunque di fatto che l'ottantenne presidente Di Gianfilippo continua da troppo tempo ad accarezzare il sogno del derby coi cugini dell'Angizia Luco (e a loro gli auguri di un ribaltone a Guardiagrele), ma per ora questo resta solo un' incompiuta. Le condizioni fisiche di Bove e Rossi, lasciano ben sperare gli addetti ai lavori luchesi, ma lo scoglio da battere si chiama Paterno e pertanto Mazzei sa bene che quella di domenica può assumere il volto di un impresa.

Proprio così, perchè il Paterno sembra essere davvero un tabù per i giallorossi che con le due sconfitte in campionato per 4-0 e 2-1 hanno dovuto dire addio al recupero sugli stessi. Gli uomini di Salvatore Mercogliano si presentano alla gara col favore dei pronostici per il doppio risultato possibile al 120esimo ma anche per la rabbia accumulata dopo la cocente delusione di aver perso la Promozione diretta al fotofinish contro l'Avezzano. La condizione di Ottavio Danese, azzeccato colpo invernale, i 18 gol di Antonio Mercogliano e gli assist di Luca Di Girolamo, non faranno altro che aumentare i grattacapi per la banda di Mazzei. E allora non ci resta che augurare a entrambe un retorico "vinca il migliore".

A proposito di passaggio in Promozione, quest'anno la possibilità di ripescaggi, per una serie di eventi nei campionati maggiori, sembra essere ridotta al lumicino, pertanto la vincente di Paterno-Jaguar sa bene che le fatiche non si esauriranno a domenica 15 maggio.

Per quel che riguarda i play-out, la Sportland ha riacceso la speranza battendo presso il "Bonaldi" di Celano la Fucense con un 3-2 che lascia tutto aperto in vista del ritorno. Protagonisti della gara Guido Fegatilli, inesauribile seconda punta da anni in forza ai locali autore del gol d'apertura e sull'altra sponda Aureli, giovane attaccante che continua davvero a strabiliare con la sua sete di gol.

Nell'altro spareggio, un giusto 1-1 a Pizzoli fra i penultimi arrivati del girone e il Villa San Sebastiano di Marco Di Michele, con questi ultimi favoriti nella gara di domenica prossima fra le mura amiche.

E allora non resta che salutarci! Ci "leggiamo" domenica prossima !

 

Ecco i risultati degli spareggi di domenica:

Play-off: Paterno - Aquilana: 1-1.

*Play-off: Jaguar Luco - Tagliacozzo: 2-2 *.

Play-out: Sportland Celano - Fucense: 3-2.

Play-out: Pizzoli - Villa San Sebastiano: 1-1.

 

*Giocata domenica mattina

 

Prossime gare: domenica 15 maggio ore 16:30.

 

Finale play-off: Paterno-Jaguar (partita secca sul neutro del "Dei Marsi" di Avezzano)

 

Play-out: Fucense - Sportland Celano (stadio comunale di Trasacco)

Play-out: Villa San Sebastiano - Pizzoli (stadio comunale di Villa San Sebastiano)

 

"Tratto da Abruzzo Calcio Dilettanti del 10 maggio 2011"

 

Di Giammatteo Loreto

 

Commenti

E' necessaria la registrazione per poter postare un commento.

Ultimo aggiornamento (Lunedì 09 Maggio 2011 21:08)

 
Cerca nel sito
Guarda il video
video3
Chi è online
 34 visitatori online
Banner
Banner